Opere - INTEGRAL NATURALISM - Associazione Max Kuatty

Vai ai contenuti

Menu principale:

Opere - INTEGRAL NATURALISM






ARTWORKS





.
.
NATURALISMO INTEGRALE



Questa definizione fu coniata dal critico francese Pierre Restany nel 1978 in occasione di un suo viaggio in battello lungo il Rio Negro.  Le forti emozioni provocate in lui da quell'immersione in un ambiente naturale totalmente integro determinarono la nascita di un manifesto, in cui si esprimeva una disciplina di pensiero e di metodo secondo la quale la natura è il luogo previlegiato dove gli opposti si riconciliano in unità e armonia.
Nel campo dell'arte il "naturalismo integrale" definisce un atteggiamento di puro, spontaneo e totale accostamento della coscienza alla natura e ai suoi segreti.




estratto da "D'ARS, Milano".
Per leggere tutto clicca sul testo



Amazzonia Legno mt. 450×3 Installazione Palazzo dei Diamanti Ferrara – Aprile 1982


Lo sguardo può perdersi attraverso tutte le possibilità di deambulazione visiva. Questo lato quantitativo, qualitativo dell’oggetto in se stesso è anche una delle dimensioni importanti di questo nuovo linguaggio del legno; ma per conto mio ritengo che la dimensione architettonica, la formazione in colonna, la formazione in parete vegetale sia la dimensione la più poetica in se stessa e anche la più potente attraverso questo tipo di intervento. Kuatty è capace anche di realizzare come una gigantesca scenografia, come un gigantesco sipario reale e anche irreale o surreale.
Questo doppio uso qualitativo e quantitativo della materia vegetale ha dato a Max Kuatty un posto di primissimo ordine fra i protagonisti della filosofia, teoria e pratica del Naturalismo Integrale. Max Kuatty poeta e architetto del legno, Max Kuatty naturalista integrale.

Pierre Restany



Sequenze della Performance, Palazzo dei Diamanti, Ferrara.

Le sue superfici in legno costituiscono una serie di decisioni che si sforzano di integrare la contraddizione che esiste tra simili definizioni quale creazione, quali fatti naturali. Questo significa che nel caso di Kuatty il punto di partenza è: scegliere = creare
Le superfici naturali ininterrotte di Kuatty rappresentano un gesto più che di intervento, di ascolto: esse nascono dai suoi quadri astratti degli anni ’60, che indirizzavano la nostra fantasia visiva verso l’illusione delle superfici del legno. Il bisogno di approfondire la propria sensibilità linguistica ha portato l’artista ad abbandonare il cavalletto per poter toccare la natura stessa, e a includere i suoi reperti naturali all’interno di certi riti artistici come oggetti-natura-arte.

Amnon Barzel





Il concetto di Naturalismo Integrale vede la natura, non nella sua essenza fenomenica, ma come flusso energetico permanente, come scuola di sensibilità profonda e unica, una lezione che Kuatty pratica con i suoi “legni “.

Carmelo Strano



Max Kuatty e i tronchi dell'Amazzonia
Max Kuatty al Centre Pompidou.


WORKS - WOODS AND RADICE

Max Kuatty - Amazzonia, 1981 - legno - cm 200x450
Max Kuatty - Amazzonia, 1981 - legno cm 140x100
Max Kuatty - Amazzonia, 1981 - legno cm 140x100
Max Kuatty - Rio Negro nr 3, 1980 - legno - cm 132x98
Max Kuatty - Rio Negro nr 4, 1980 - legno - cm 132x98
Max Kuatty - Amazzonia , 1981 - legno - cm 200x450
Max Kuatty - Amazzonia, 1979 - Radica - cm 33x77
Max Kuatty - Amazzonia, 1979 - Radica - cm 33x77
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu